I protagonisti

Nuovi speaker

Riccardo Romiti (Reynor)

StarCraft II pro player

Alex Bellini

Esploratore e divulgatore

Isabella Potì

Head Chef & Partner, Bros', Floriano Pellegrino.

Elia Alovisi

Editor-in-chief Noisey, Italia

Valerio Bassan

Digital strategist

Roberto Bernabò

Vice direttore per lo sviluppo digitale, Il Sole 24 Ore

Pierangelo Bressan

Presidente, Garmont International

Giorgia Cannarella

Editor, Munchies Italia

Riccardo Coluccini

Contributor VICE Italia

Federica Cherubini

Engagement Manager, Hearken Europe

José de la Rosa Moròn

Gastronomic Scientist

Blanca del Noval

Chef e ricercatrice

Dan Dicker

Managing Director & founder, ashortwalk

Ivan Grieco

Caster & Host Eventi Esport

Francesco Lombardo

Esports Reporter

Marta Monaco

Financial & Corporate Comm. Sr Manager, Prada

Michele Sofisti

Presidente, SOFOS Management

Filippo Pedrini  

Esport Business Advisor

Giulia Trincardi

Managing Editor, Motherboard Italia

Clarien Van De Coevering

Founder di Beeopak

Annalisa Zordan

Giornalista, Gambero Rosso

FutureShots Festival 2019

Il festival sull’innovazione di H-FARM

Riccardo Romiti (Reynor)

Scopre StarCraft II nel dicembre 2010, ad appena 8 anni e mezzo. Comincia a giocare con il padre per divertimento, ma dopo 3 anni viene notato da alcuni team esteri per il suo talento e viene acquisito dal team svizzero dei mYinsanity. Tornato in Italia, a 14 anni ottiene un incredibile Top 8 al Dreamhack di Valencia: è la prima anomalia creata in un circuito vietato a minori di 16 anni, perché Riccardo conquista il premio, ma gli vengono tolti i punti e, per una modifica al regolamento, per due anni non può più prenderne parte. Dal 2018 però, a 16 anni compiuti, può finalmente rientrare nel circuito ufficiale e solo in quell’anno Reynor vince moltissimi tornei online: ottiene un bel 5° posto sia al WESG in Cina, sia al WCS di Valencia, oltre ad arrivare a un passo dal conquistare il WCS di Montreal. Ha anche il grande onore di essere convocato dalla casa madre Blizzard per far parte del video di celebrazione dei 20 anni del gioco. La degna conclusione di un anno da incorniciare arriva a dicembre, quando entra a far parte del team francese Gamers Origin e diventa un atleta ufficiale Red Bull. Ad oggi, Reynor rappresenta appieno il futuro dell’esport italiano nel mondo, come dimostrano anche le vittorie al WCS Winter e al WCS Summer nel 2019.

Pier Paolo Spinazzè (Cibo)

Street artist veronese famoso per la sua colorata ricetta contro l’odio e il neofascismo. Da oltre 10 anni copre simboli discriminatori e scritte violente sui muri, con prelibatezze culinarie condite dei più alti valori civici e umanitari. Conta collaborazioni, interventi nazionali e internazionali di altissimo livello. La sua opera da 1.100mq a Zevio è oggi il murales più grande del Veneto e secondo d’Italia.

Alex Bellini

Negli ultimi 20 anni ha affrontato grandi sfide che lo hanno portato a toccare gli angoli più remoti della terra, non tanto per il fascino del traguardo o della performance sportiva quanto per l’esigenza vitale di conoscere se stesso. Questo percorso di introspezione personale lo ha spinto ad occuparsi sempre di più di uno dei problemi principali che affliggono il mondo: la plastica. Nasce così il progetto 10 RIVERS 1 OCEAN.

Isabella Potì

Isabella inizia la sua esperienza in pasticceria moderna e classica, guidata dal pasticciere Torreblanca. Continua le sue esperienze alla corte dello chef Cloude Bosi a Londra e dallo chef basco Berasategui. Nel 2018 entra nel mondo televisivo come giudice del programma “Il ristorante degli Chef” su Rai 2.

Elia Alovisi

Elia Alovisi (Cremona, 1991) è l’editor-in-chief di Noisey Italia. Ha vissuto per un pò a Londra, fatto il web editor di Rumore, tradotto canzoni e lavorato nell’editoria scolastica.

Valerio Bassan

Giornalista e autore, per media company italiane e internazionali si occupa dello sviluppo di prodotti digitali con un focus sulle dinamiche di monetizzazione e dell’empathy economy.

Roberto Bernabò

Nato a Pietrasanta nel 1960, è laureato in Scienze della comunicazione. Professionista dal 1985, è cresciuto nel quotidiano Il Tirreno – la principale testata dell’ex gruppo editoriale L’Espresso – fino a diventarne direttore dal 2009 al 2014. Negli anni della sua direzione ha lavorato alla trasformazione digitale del quotidiano portandolo per due volte alla nomination nella terzina dei finalisti tra i siti non-english agli “Online journalism awards”.
Dall’ottobre 2014 al 31 dicembre 2017 è stato direttore editoriale di Finegil, la società a cui fanno capo tutti i giornali locali del Gruppo Gedi, occupandosi in modo particolare dell’innovazione digitale delle testate.
È autore con il giornalista Corrado Benzio del libro “L’infanzia delle stragi” (Reverdito editore), ricostruzione del Caso Lavorini.

Pierangelo Bressan

Imprenditore italiano con un forte background nel campo dell’abbigliamento. Con una buona dose di coraggio e forte del know-how imprenditoriale acquisito anche in altri settori, ha rilevato il marchio Garmont nel 2014 e ha guidato la sua ripresa, chiudendo il 2018 con una crescita del 130% rispetto all’anno di ripartenza del 2014.

Giorgia Cannarella

Nata e cresciuta a Bologna, ha scritto di cibo per alcune delle più importanti testate online e cartacee italiane. Al momento è editor di Munchies Italia.

Riccardo Coluccini

Riccardo Coluccini ha conseguito la laurea Magistrale in Ingegneria Meccatronica presso il Politecnico di Torino e scrive come freelance di sorveglianza digitale, privacy, e antropologia di internet. Fa massiccio uso di richieste FOIA. È membro del Hermes Center for Transparency and Digital Human Rights e attualmente gestisce un progetto che utilizza le leggi sulla trasparenza e il FOIA per monitorare le tecnologie di sorveglianza impiegate dal governo italiano.

Francesca Cherubini

Esperta di media e giornalismo, lavora per Hearken, un’organizzazione che si occupa di audience engagement. Prima di Hearken, ha lavorato per Condé Nast International come Audience Projects Editor.

José de la Rosa Moròn

Biologo assorbito dalla gastronomia e i suoi legami con neurofisiologia, microbiologia e design. Gestisce il Food Alchemist Lab al Future Food Institute.

Bianca del Noval

Nata e cresciuta in Spagna, laureata in Gastronomy and Culinary Arts, ha lavorato in diversi ristoranti del mondo. Chef ricercatrice al Basque Culinary Center di San Sebastian, mette la sostenibilità al centro della sua ricerca.

Dan Dicker

Inizia la sua carriera come product designer presso Dyson. Nel 2003, seguendo il suo desiderio di vivere e lavorare a pochi passi dal mare, fonda lo studio di design circolare “ashortwalk”.
Da 15 anni, ashortwalk progetta nuove generazioni di prodotti durevoli attraverso l’uso di materiali di scarto, minimizzando gli sprechi e dando nuovo valore agli oggetti.

Dan ama stare all’aria aperta e trascorre il suo tempo libero con la famiglia, a bordo di una barca, su una tavola o in bicicletta.

Ivan Grieco

Ivan Grieco, 27 anni di Roma. Mi sono affacciato nel mondo esport nel 2008 come giocatore di Call Of Duty, vincendo diversi tornei Nazionali ed arrivando nel 2011 alla finale della qualifica per i primi Mondiali di Los Angeles. Terminata l’avventura da giocatore ho iniziato a commentare i primi tornei online e dal vivo, sempre su Call Of Duty. Nel corso degli anni la mia passione è divenuta un lavoro e ad oggi sono un caster e presentatore professionista del settore esport Italiano. Ho commentato 4 Mondiali di Call Of Duty, eventi Nazionali di Fifa e PES, il Campionato Italiano di CSGO, presentato i Campionati Italiani di Rainbow Six, etc. 

Francesco Lombardo

Dal 2014 racconta il settore dell’eSport attraverso personaggi, eventi e tornei. Notizie dall’Italia e dall’estero, dalla pura competizione all’aspetto più economico e di marketing dell’industry. Interviste, reportage, analisi: narra l’eSport in tutte le declinazioni volando in giro per il mondo per assistere ai principali tornei.

Marta Monaco

Si occupa da sempre di comunicazione corporate per il lusso, con esperienze presso aziende leader nella moda e nel design. In Prada da 10 anni, segue l’evoluzione della comunicazione corporate creando uno storytelling multi stakeholder e multi piattaforma: dalla realizzazione di grandi progetti istituzionali in ambito culturale, al focus più recente sui temi della comunicazione finanziaria e della sostenibilità, con l’obiettivo di rafforzare la reputazione e il posizionamento del Gruppo.

Michele Sofisti

Fondatore e presidente di SOFOS Management, società che fornisce servizi di consulenza strategica, marketing e gestionale. Ha ricoperto il ruolo di Amministratore Delegato di Ferrari Germania, di presidente e AD di Swatch AG, OMEGA SA, Fred Jewellers e Christian Dior watches di LVMH,di Gucci watches and jewellery e di Sowind Group.Attualmente è ´advisor » della Global Conservation Corps. Dal 2004 al 2009, membro delCouncil of Advisors della NGS a Washington.

Filippo Pedrini

Keynote speaker, storyteller, contributor per Gazzetta dello Sport e consulente. Aiuta brand, aziende e società sportive professionistiche ad integrare il proprio business con l’industria degli sport elettronici. Ampio conoscitore del settore in Italia e all’estero, i suoi interventi digitali contribuiscono a diffondere la cultura degli eSport nel nostro paese.   

Giulia Trincardi

Nata a Bologna nel 1989, si trasferisce a Milano nel 2008 per studiare Media Design, poi a Copenhagen nel 2012 per un MSc in Video Game Analysis. Dal 2015 si occupa di scienza, tecnologia ed esseri umani per la redazione di Motherboard (VICE) a Milano.

Clarien Van De Coevering

Clarien Van De Coevering, violinista, formata nell’insegnamento dell’inglese col metodo Kindermusik, in collaborazione con Monica Fissore fondano Beeopak, con l’ambizione di contribuire concretamente alla difesa dell’ambiente e alla lotta allo spreco alimentare. 
Beeopak propone packaging 100% naturali, ecolocigi e riutilizzabili, capaci di sostituire con un solo involucro un metro quadrato di pellicola di plastica.  

Annalisa Zordan

Laureata in Filosofia e Scienze gastronomiche, in forze dal 2012 al Gambero Rosso dove è impegnata su più fronti. Nel 2017 è stata premiata da Identità Golose come miglior food writer.